Giochi di luce, mercatini improvvisati ed eventi fine a se stessi…ne vale la pena?
Il Natale può essere vissuto anche in semplicità. La forza attrattiva di Sessa Aurunca si esplicita durante la Settimana Santa ed è giusto investire in eventi ed attività di promozione in quel periodo. Ecco perché il suggerimento ad un Comune, in predissesto come il nostro, che ha sperperato oltre mezzo milione di euro in eventi estivi, spesso deserti, è di essere oculati nel periodo natalizio che verrà” . È questo l’invito-appello del Consigliere Comunale Alberto Verrengia di Generazione Aurunca.

Gli fa eco, propositivamente, il Presidente di GA Giuseppe Ardone che suggerisce: Vada per addobbi sobri, eventi dedicati ai bambini e sostegno al commercio locale, ma soprattutto, massimo sostegno economico ed organizzativo ai gruppi del Buco Buco che sono parte fondamentale della tradizione sessana. Altri eventi inutili, con una viabilità allo stremo e difficoltà economiche generali, potrebbero essere fonte di sprechi evitabili e da evitare.”

Dito puntato, dunque, sugli sperperi estivi che hanno superato persino città blasonate, senza fruttare alcun chè per il territorio ed al contestuale aumento delle imposte comunali di quest’anno.

Il consiglio del Movimento è condiviso ed elaborato pienamente da Anna Maria Quintigliano, esercente del Centro storico, da sempre sul fronte del rilancio del commercio sessano.

Inoltre, il ritardo della programmazione natalizia è lampante. Siamo sempre purtroppo un passo indietro.