Durante la  settimana delle musica le istituzioni scolastiche hanno l’occasione di testimoniare l’importanza delle attività musicali realizzate nel corso dell’anno scolastico e socializzare  le esperienze artistiche singole o collettive svolte dagli allievi di ogni età di entrambi i cicli scolastici. Tuttavia per il secondo anno ci troviamo a vivere una difficile situazione in cui la socialità e lo spettacolo dal vivo sono  fortemente limitati.

L’ IC LUCILIO di SESSA AURUNCA ha deciso di continuare ad offrire ai propri alunni l’opportunità di esprimersi anche  restando “a distanza”,  favorendo le collaborazioni nella realizzazione di  prodotti multidisciplinari digitali. In questa settimana, in cui solitamente ci sarebbero state esibizioni e saggi di fine anno, vengono presentati diversi lavori delle classi della scuola primaria e secondaria di primo grado, che in modi diversi, hanno interpretato le tematiche proposte.

L’educazione civica, in particolare la tutela del patrimonio artistico e culturale, ha impegnato gli alunni in un lavoro di ricerca storica e analisi della CANZONE NAPOLETANA, dalle sue origini fino alla canzone d’autore: ERA DE MAGGIO, per approdare ad un brano contemporaneo molto rappresentativo della cultura partenopea: A città ‘e Pulecenella. Un progetto realizzato in continuità, con la partecipazione di tutta l’orchestra dell’indirizzo musicale, alcune classi quinte della scuola primaria e altre della scuola secondaria di primo grado, grazie anche alla  collaborazione dei docenti Antonio Perretta ed Anna Fusco e del docente di musica Vincenzo Fazzone .

La Canzone Napoletana/Era de Maggio                 ‘A città ‘e Pulecenella

Un percorso alla scoperta dell’opera lirica e dei suoi più famosi autori ha condotto le classi quarta primaria di Carano, insieme  con  le quarte e quinte del  plesso di Piedimonte, a conoscere il bel canto attraverso L’ELISIR D’AMORE di G. Donizetti.

Recitazione, illustrazione dei personaggi e tanti momenti musicali in questo lavoro multimediale presentato dalla docente di musica Annarita Terrazzano.

L’elisir d’amore

Le performance musicali degli allievi delle classi di strumento hanno anche permesso di trasmettere importanti contenuti culturali legati alla letteratura del Medioevo e in particolare a quella dantesca, grazie alla collaborazione con le docenti Ida Frezza e Anna Maria De Lucia.

 I lavori multimediali presentati da alcune  classi seconde della scuola secondaria di primo grado hanno visto coinvolti diversi ambiti disciplinari, spaziando  dalla lingua italiana alle tecniche espressive. Sono da considerare tappe conclusive di un lungo percorso condiviso tra docenti e alunni volto a valorizzare le competenze di ciascuno.

S’i fosse foco

Lettura di Dante                                        Lectura Dantis

Una ricca settimana dedicata alla musica che condensa il lavoro di un anno e ripaga i giovani musicisti del loro costante  impegno nello studio.

Un ringraziamento va  sempre ai loro docenti di strumento musicale, Rosalba Pettrone, Gianluca D’Alessandro, Davide Reda Amoresano e Jenny Venoso, oltre che  al nostro dirigente scolastico Giuseppina Verile, per il supporto e la cura quotidiana  alla formazione completa degli allievi.

Ci salutano così gli allievi della classe di Flauto con un breve momento musicale e ci danno appuntamento al prossimo anno con la speranza di poter accogliere tutti alle esibizioni musicali nella consueta settimana della musica.

A cura di Sonia Vezza