Si avvicinano a grandi passi le Europee. In fondo, non c’è da parte delle forze politiche locali grande interesse, essendo una consultazione su tematiche internazionali.

Unica nota rilevante è stato il passaggio di parte della Amministrazione Comunale di Cellole col Nuovo Centro Destra di Alfano a seguito di adesione alla linea dell’On. Paolo Romano. Se a Cellole si è fatta questa scelta, a Sessa Aurunca l’area Mascoliana, rappresentata dal portavoce Lorenzo Di Iorio, ancora non ha scelto il posizionamento.

E’, certamente,  un  periodo positivo per l’Amministrazione Tommasino che ha inanellato dei successi, primo tra tutti l’acquisto del Cinema Corso. E’ pur vero, che tale atto è nato grazie alla sinergia con associazioni e con l’adesione anche di partiti d’opposizione, ma è il governo cittadino a beneficiarne come immagine.

Alla Giunta Tommasino serviva un po’ di luce dopo mesi di problemi e divisioni interne, non ultime quelle attualmente in corso per la scelta dei due assessori mancanti.

Per molti, ed immaginiamo anche per l’On. Nugnes, non è comprensibile come mai il duo ex-pidiellino Cioffi e Gagliardo abbiano delegato la scelta dell’assessore all’area vallettiana, indirizzandosi verso l’avv. Mariella Grella.

Mariella Grella è donna perbene, stimata e da noi apprezzata,  ma non giunge dall’area ex Pdl ma è formalmente organica per parentela e vicinanza ad altre aree politiche di maggioranza, prima tra tutte l’area Valletta-Tommasino.

 

Diverso è il discorso per l’altro Assessore in quota ad Emilio Pecunioso, il quale protende per una figura extra comunale, elemento che ha fatto infuriare il cons. Carlo Loffredo.

 

Intanto la coalizione lavora su i due papabili futuri candidati Italo Calenzo e Lorenzo Di Iorio. Tra costoro potrebbe uscire il futuro candidato del centrodestra

Nel centrosinistra è tutto ancora da definire, la difficoltà di una ricostruzione è palpabile. L’effetto Renzi non è ancora giunto a Sessa Aurunca oppure manca un candidato che incarni quella novità così anelata dai cittadini?

Generazione Aurunca