Nessuno avrebbe creduto che lo schieramento di Lorenzo Di Iorio avesse una durata di resistenza così breve. Purtroppo, quando nello stesso calderone finiscono destra, centro ed estrema sinistra e allora è facile che avvenga il Patatrac. In queste ore, in maniera palese e pubblica, alcuni candidati delle fila di Lorenzo Di Iorio hanno espresso delusione per la campagna elettorale del loro candidato ed i familiari hanno pubblicamente dichiarato di non sostenere il candidato del proprio familiare. Una situazione di tensione che si verifica soprattutto in alcune frazioni e che chiaramente evidenza la fragilità di un gruppo così eterogeneo. La domanda che si pongono tutti: quanto potrà durare in caso di vittoria un’amministrazione targata Di Iorio con Pd, forza italia, fratelli d’italia ed estrema sinistra?

Categorie: Politica