Continua a snocciolare il programma elettorale il candidato Sindaco Antonio Fusco e stavolta si occupa della macchina amministrativa, problema dove i due candidati in passato hanno fallito.

Ecco cosa dichiara: ” Gli uffici comunali, negli ultimi dieci anni hanno subito un drastico ridimensionamento a causa dei naturali pensionamenti dei dipendenti, senza che nessuno abbia mai programmato un naturale avvicendamento nello svolgimento delle mansioni. L’incapacità di prevedere il turnover dei dipendenti, pur conoscendo la loro età anagrafica, dimostra la visione miope delle precedenti amministrazioni, forse troppo impegnate a scegliere le “giuste” modalità per assumere personale.Basti pensare, che l’apertura e la chiusura dei cimiteri è affidata ad una società di vigilanza privata oltre a ditte private per la manutenzione (sperpero di danaro pubblico) senza che vi sia un addetto al cimitero (necroforo) che assicuri una presenza giornaliera e abbia le mansioni previste per legge. Inoltre, sono stati esternalizzati numerosi servizi amministrativi quali: la gestione del servizio tributi e dei ruoli relativi alle riscossioni delle tasse, le affissioni di manifesti e tanti altri servizi anche di piccola manutenzione del patrimonio comunale affidato a cooperative private.Come primo impegno, la nuova amministrazione avrà il compito di rendere efficiente la macchina amministrativa comunale, favorendo innanzitutto le procedure di mobilità e contemporaneamente porre le basi per svolgere i concorsi almeno per le posizioni apicali senza dove fare ricorso ad incarichi “fiduciari” ex art. 110, comma 1, del D. Lgs. n. 267/2000. Poco meno di vent’anni fa, il numero dei dipendenti del comune di Sessa Aurunca era superiore alle 200 unità comprendenti tutte le qualifiche, oggi ne restano poco più di 80, con alcuni dipendenti che sono stati assunti per mansioni inferiori ed oggi si trovano gioco forza, per mancanza di personale, a rivestire ruoli delicati senza troppo spesso possederne né le capacità né i titoli. Con la semplificazione, la riorganizzazione, la trasparenza e le assunzioni delle responsabilità, una macchina comunale come quella di Sessa Aurunca potrebbe procedere in maniera più efficiente e con tempistiche più rapide. Prima di ogni discorso, vanno avviate le assunzioni di personale che, per legge, possono essere effettuate sia attraverso mobilità, sia attingendo da graduatorie di altri enti, sia, quando possibile, attraverso l’indizione di pubblici concorsi. Inoltre, va verificato, in base ai carichi di lavoro ed alla mancanza di professionalità non più presenti in P.O., di quali figure il Comune dovrà dotarsi per riorganizzare i propri Uffici. Corsi di aggiornamento costanti per tutti il personale comunale anche e soprattutto in base all’innovazione tecnologica. Imprescindibile è, infine, la creazione dello Sportello Unico del Cittadino, ossia un ufficio che ha come scopo principale il miglioramento della qualità dei servizi da rendere al cittadino, anche attraverso il sito istituzionale del Comune, completando così il percorso gestionale della informazione al cittadino sia on line che attraverso sportelli informativi grazie ai quali gli utenti hanno la possibilità di trovare una guida ed un supporto di primo impatto ottenendo così risposte immediate alle esigenze che da sempre costituiscono uno dei punti deboli del rapporto ente pubblico – cittadino. Attraverso questo sportello, infine, potranno essere raccolti anche i reclami o, comunque, i suggerimenti dell’utenza per il miglioramento del servizio.”

Categorie: Politica