Un terremoto politico è in atto nel territorio Aurunco.

E’, ormai, di dominio pubblico che la garante politica regionale della Giunta Tommasino, l’On. Daniela Nugnes, donna attiva e trasparente, abbia letteralmente “scaricato” politicamente l’Assessore Lorenzo Di Iorio.

Tutto è nato dopo un incontro che doveva apparire di routine, ma che tale non è stato. Daniela Nugnes, già irritata per il comportamento della Giunta Tommasino nei confronti della sua area politica, lasciata ai margini senza assessorato, senza voce in capitolo, premeva affinché i due consiglieri di riferimento Silvio Cioffi e Francesco Gagliardo avessero un referente in Giunta. Lorenzo Di Iorio, pian piano, si è posizionato quale referente dei due consiglieri azzurri, ha ricoperto il ruolo di assessore ed ha subdolamente boicottato sistematicamente la nomina di altri assessori. Un atteggiamento che l’Onorevole di Mondragone ha reputato intollerabile.

A questo si sono aggiunte anche delle manovre elettorali pre-regionali che mostrano un posizionamento non in linea con l’On. Nugnes da parte dell’area che fa riferimento Gruppo Mascolo. Un guanto di sfida per le prossime regionali, lanciato sin da ora.

La posizione più complessa, ora, appare quella dei consiglieri Cioffi e Gagliardo, i quali erano legali fortemente sia ad Angelo Polverino (ormai, fuori da giochi per problematiche giudiziarie) e sia a Daniela Nugnes. In questi mesi, però, essi sono apparsi estremamente allineati all’Assessore Lorenzo Di Iorio e, pertanto, sono dinanzi ad un bivio.

Nel centrosinistra, invece, il PSE di Gennaro Oliviero sta confluendo a livello nazionale pian piano nel PD, situazione che potrebbe mettere a serio rischio la candidatura dell’Onorevole Aurunco. Oliviero ha ancora una cambiale aperta con l’on. Pina Picierno dopo la pugnalata delle Parlamentari, ma a quanto sembra la strada per Oliviero è in salita.

Generazione Aurunca