Nel consiglio comunale di martedì scorso con l’approvazione del Piano di riequilibrio di bilancio sono passati due aumenti delle imposte che graveranno sui cittadini del Comune di Sessa Aurunca.

L’IMU è arrivato al limite massimo nazionale al 10.60%,, ma peggio accadrà per l’IRPEF addizionale comunale che salirà dallo 0.50% allo 0.80% dunque quasi il doppio in un solo anno. Questo è il limite massimo applicabile, che a differenza dell’IMU, colpirà indistintamente tutti lavoratori e famiglie.

Ossia per dare una idea dell’incremento: chi pagava ad esempio 150 € di addizionale Irpef comunale (oltre quella nazionale e regionale), da domani pagherà 240 euro (calcolo forfettario su un reddito medio basso).

In questo modo il Comune di Sessa Aurunca proverà a risanare le casse comunali dissestate da anni di mala gestione finanziaria (dagli stessi poi che sono ad oggi al governo della città…questo il paradosso).

L’altra modalità per risanare le casse saranno gli autovelox.

Ci si chiede a quando il taglio degli sperperi…visto i tanti incarichi fortemente remunerati da parte di questa amministrazione a persone politicamente e non solo vicine?