Duro scontro in queste ore tra Giuseppe Fusco ex consigliere provinciale della Giunta Zinzi e del Sindaco uscente Luigi Tommasino.

Il medico di Carano, ormai, schierato sulle posizione dell’attuale maggioranza ha sfornato negli ultimi giorni vari post polemici, l’ultimo dei quali sulle problematiche della viabilità: ” Dopo qualche mese ho percorso l’Appia da Sessa all’autostrada, ebbene ad un certo punto ho avuto la sensazione di percorrere una strada interpoderale con una miriade di trattori con carrelloni al traino che impedivano un flusso regolare ai TIR che a loro volta rallentavano le auto con un traffico sull’altra corsia che di fatto rendeva impossibile i sorpassi. Un traffico infernale sulle due corsie che rende quella che era considerata la Regina Viarum una strada di fatto impercorribile. E’ possibile che nessuno abbia pensato di intervenire per renderla più scorrevole e sicura?”

A tale osservazione si sono scatenate un vespaio di polemiche e di accuse al dott. Fusco, alle quali,  lo stesso ha reagito con veemenza, spesso colpendo l’ex Giunta Tommasino.

A questo punto, l’ex primo cittadino Luigi Tommasino sembra non averci visto più ed ha postato un intervento di una durezza sconosciuta al carattere mite del medico sessano,  con accuse gravissime nei confronti di Giuseppe Fusco che qui riportiamo in alcuni passaggi: “…. Il ”Signor” Fusco sembrerebbe aver realizzato finalmente UN SUO SOGNO, una strada che da casa sua porta a Sessa Aurunca, fatta però con i soldi del ristoro. Peccato, che questa strada che partendo dall’Appia dovrebbe comunicarsi con via Raccomandata, forma una strana “U” che lo avvicina all’ingresso sull’Appia della stessa via Raccomandata, poi risale quasi in parallelo con la stessa via, uscendo in prossimità di scuole e strutture sportive andando così ad intasare una strada, a considerazione di tutti, estremamente pericolosa (vedi gli innumerevoli incidenti mortali avvenuti su di essa). Io consiglierei a TUTTI di andare a vedere chi sono i PROPRIETARI della terra interessata dal progetto…….. Se lei avesse veramente tenuto a cuore le sorti della cittadinanza, penso che si sarebbe dovuto impegnare a rendere quanto più sicura possibile via Raccomandata (strada provinciale) invece di farsi una strada personale……Raccomando inoltre al “Signor” Fusco e alla sua genia di essere un pò più cauti soprattutto quando il proprio lavoro ha una dipendenza politica. Vero Schiavone? Giuseppe Fusco, chi era l’ufficiale sanitario che ha dato l’OK al deposito di Pet coke sull’Appia? Forse il suo collega di partito Capriglione ne sa qualcosa? Che cosa ci può dire dell’ECO-4?O dell’acquisto, sotto la sua amministrazione, della ex Banca Massicana ad un prezzo notevolmente superiore a quello di mercato? E l’attuale sindaco Sasso non era il vice sindaco? La gente dovrebbe sapere che il mutuo è pesato sulle casse del comune per tanti anni. …..Per tutto questo c’è solo una parola: VERGOGNA! Strano che non abbiate parlato, voi che siete così ligi alla legalità e alla trasparenza, quando nell’amministrazione Di Meo sono stati assunti dal Comune parenti stretti di consiglieri comunali e assesori (non faccio nomi per amor di pace). Ripeto, esiste una sola parola: VERGOGNA!!!! “

Molti osservatori reputano l’iperattività di Fusco, figlia della consapevolezza di un ruolo fondamentale nella prossima Giunta Sasso, che in tanti intravedono nella vicesindacatura del figlio Fausto.