Si è svolta ieri la giornata conclusiva dell’evento organizzato dal Comune di Sessa Aurunca in collaborazione con alcune associazioni locali. Dopo la suggestiva “giornata storica” di sabato, tra esibizioni e sfilate in abiti medievale, ieri si sono svolte le finali dei giochi che hanno visto protagonisti i quartieri cittadini.
Solo qualche momento di tensione nel pomeriggio, quando, il quartiere Cappuccini, risentito per una decisione arbitrale che riteneva “ingiusta”, ha occupato pacificamente il campo in segno di protesta. Dopo un’ora di interruzione, l’intervento di alcuni amministratori comunali e delle forze dell’ordine ha permesso il prosieguo della gara. I Cappuccini, a quel punto, si sono ritirati dal torneo. Il nodo della questione era una presunta “falsa partenza” per il quartiere Duomo nella finale della corsa dei sacchi. Il CSI (giudici di gara) ha preso la decisione di convalidare la gara dopo la consultazione dei 4 arbitri posizionati ad hoc e dopo la visione del filmato ufficiale. Al di là del merito,nel quale non intendiamo entrare, le decisioni arbitrali, secondo regolamento (art. 15, sottoscritto e firmato per accettazione da tutti i sindaci dei quartieri) sono insindacabili. Quindi un piccolo neo che si poteva senz’altro evitare per il bene della città.

Un potente Borgo Nuovo, un organizzato S. Leo, uno storico Duomo, un compatto S. Domenico, un combattivo S. Agata, un giovane Carmine ed un ambizioso Cappuccini  hanno dato vita ad un’avvincente sfida che ha visto concorrere fino alle battute conclusive tre quartieri per la vittoria finale (Duomo-S.Leo-Borgo Nuovo).

Nello specifico dei giochi, già qualche giorno fa segnalammo la grande performance di Francesco Trasacco nel gioco della Dama. Alla sua gara vinta vanno ad unirsi quelle degli altri quartieri, tra cui è doveroso annoverare la “manita” del quartiere Duomo alla corsa dei sacchi (Ciccaglione Andrea vince quella gara in ben 5 edizioni); la grande sicurezza del giovane afgano Abu nel tiro all’Ercole per il quartiere Carmine, storica vittoria che si unisce a quella dell’edizione passata; la straordinaria gara di Giuseppe Boccino ed Osvaldo de Vincenzo nella corsa maschile per il quartiere Borgo Nuovo; il duo Noemi d’Onofrio Martina Chierchia (S.Leo) per la vittoria alla corsa femminile; il nuovo record di Antonio Esposito (Sant’Agata) per la rottura della pignata etc etc…

Alla fine è stato il Quartiere S. Leo ad aggiudicarsi l’ambito gonfalone (dettagli nella classifica finale)

Una bella pagina di sport e cultura per Sessa Aurunca che rivive in queste occasioni. Complimenti ai vincitori, ai partecipanti e a tutti coloro che hanno contribuito a vario titolo nella realizzazione di questo importante evento.

(Foto in copertina di Giovanni Di Marco)

Ecco la classifica finale

alestra