L’approvazione della Legge di Stabilità 2016, ha introdotto importanti misure per il comparto agricolo, settore preponderante del territorio Aurunco da sempre accantonato e mai agevolato.

Ecco i principali obiettivi raggiunti:

Cancellati Irap e Imu sui terreni per le imprese agricole 

Cancellazione di Irap e Imu sui terreni, circa 600 milioni di euro che potranno essere così utilizzati dalle aziende per aumentare la competitività, creare occupazione e affrontare con più forza la sfida dei mercati anche internazionali.

Garanzia di 140 milioni per assicurazioni contro calamità naturali

Tutela del reddito degli agricoltori danneggiati da fenomeni di eccezionale avversità atmosferica, viene finanziato con 140 milioni di euro in due anni il programma di agevolazioni assicurative in agricoltura contro le calamità naturali.

Innovazione e sicurezza

45 milioni di euro vengono stanziati per il rinnovo delle macchine agricole. Il fondo, creato presso l’Inail, è destinato a finanziare gli investimenti per l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di macchine o trattori agricoli e forestali.

Interventi per gli allevatori

I’interventi inseriti nel Piano latte, con l’aumento della compensazione Iva da 8,8% a 10% per i produttori di latte fresco.

Razionalizzazione Enti: Accorpamento ISA e SGFA in ISMEA 
Dopo l’accorpamento di Cra e Inea nel nuovo CREA (Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura), prosegue l’azione di razionalizzazione degli enti collegati al Mipaaf. La Legge di Stabilità prevede che l’Istituto Sviluppo Agroalimentare (ISA) e la Società Gestione Fondi per l’Agroalimentare (SGFA) vengano incorporati nell’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare (ISMEA). “Fonte Mipaaf”

Generazione Aurunca per l’agricoltura