Eccellente intervento all’Ospedale San Rocco di Sessa Aurunca. In tanti cercano di mortificare questa struttura ed altri, ancor peggio, negli anni hanno utilizzato la politica a danno del Nosocomio, alcuni di questi in campo per le prossime regionali.

Noi, invece, amiamo sottolinearne anche le positività così come è accaduto poche ore fa. Poche settimane un uomo di 87 anni originario di Teano è stato portato in pronto soccorso, perché lamentava dolore addominale. Dopo un eco ed una tac, la situazione è risultata abbastanza dubbia (anomalie a livello del colon) tanto da procedere nei giorni successivi con una colonscopia. Esito purtroppo brutto: Adenocarcinoma del colon/Sigma. I sanitari del San Rocco non si sono dati per vinti ed hanno programmato il ricovero per l’intervento.

Il primario dott. Sarno ha deciso di procedere per via laparoscopica, un strada complessa ed innovativa. Ieri mattina dopo un lungo intervento, in laparoscopia, è stato rimosso il tumore ed in più l’equipe chirurgica è riuscita ad unire i due monconi di colon con un atto di grande competenza. L’anestesista ha curato anche il post operatorio con una pompa elastomerica per lenire il dolore. Giungono i complimenti dai familiari del paziente, i quali sono rimasti molti contenti per l’esito dell’intervento, per la prontezza e soprattutto, per il coraggio mostrato.

Anche questo è l’Ospedale San Rocco di Sessa Aurunca, augurandoci che si continui ad investire sul Nosocomio senza specularci sopra tra pseudo promesse di nuove strutture utili solo per le campagne elettorali.

GA