Un Sabato agitato per la politica aurunca.
L’on. Gianpiero Zinzi, Presidente della Commissione speciale Terra dei Fuochi, Bonifiche ed Ecomafie ha effettuato nel pomeriggio un sopralluogo presso la Discarica La Selva per verificare l’attuazione della bonifica promessa dalla Regione Campania con uno stanziamento economico nel lontano 2016.
L’esito è stato poco confortante, poichè ad oggi, trascorsi quattro anni dallo stanziamento, nessun intervento è stato effettuato, neanche minimo.
Ricordiamo che dopo decenni di inerzia, finalmente si decise di bonificare il pericolosissimo sito di stoccaggio situato a monte d Sessa Aurunca proprio all’esito della denuncia fatta dall’On. Giampiero Zinzi nella sua commissione, sollecitato dal Movimento Territoriale Generazione Aurunca.
In tanti, dopo anni di indifferenza nonostante ruoli politici comunali e regionali, dovettero mobilitarsi dopo l’emersione della problematica e dei rischi connessi alla Discarica La Selva a seguito di una serie di incendi denunciati sin dall’inizio dall’Avv. Alberto Verrengia, oggi consigliere comunale, nel 2012\13.
La reazione stizzita dell’On. Gennaro Oliviero non si è fatta attendere e con un comunicato stampa sull’ANSA ha dichiarato: “Al consigliere regionale Zinzi piace fare le visite sulla discarica la Selva – ha dichiarato Oliviero – pensa che a seguito delle sue visite là regioni finanzi le bonifiche. Voglio ricordare che il finanziamento di 5 milioni di euro che il comune di Sessa Aurunca ha avuto dalla Regione Campania per la bonifica della discarica la Selva, è frutto di un mio costante impegno fatto dalla commissione competente e per tale motivo ringrazio il presidente De Luca e l’assessore Bonavitacola che mi hanno sostenuto. Al consigliere Zinzi sfugge che una tale opera non può essere realizzata in tempi brevi ma c’è necessità di una progettazione e di una gara di appalto alla stazione unica appaltante. La gara è stata pubblicata e le offerte scadevano il 6 marzo ma l’emergenza covid ha fatto slittare il tutto. In questi giorni attendiamo l’esito della gara per iniziare i lavori di caratterizzazione. Le visite di cortesia lasciano il tempo che trovano”.
I peones di Oliviero hanno poi, iniziato a commentare in maniera dura nei confronti di Zinzi e di Generazione Aurunca sotto i vari post, anche se quando si fa il bene della propria terra e della salute dei cittadini come accaduto ieri, tali atteggiamenti appaiono poco condivisibili.
Intanto, ieri incontro dei supporter dell’On. Zinzi a Ponte di Sessa Aurunca, mentre nei prossimi giorni si attendono “i serrate le file” dei riferimenti sessani dell’On. Giovanni Zannini, dei sostenitori di Massimo Grimaldi, appoggiato dal coordinamento di Forza Italia e da Nuovo Patto Aurunco e di altri candidati alla Regione.