Grande preoccupazione tra studenti, istituzioni scolastiche e cittadini per la chiusura dell’Istituto Agostino Nifo, perno culturale e didattico del Territorio Aurunco.
La Provincia potrebbe decretarne la cessata attività perchè rientrante in quei plessi reputati non a norma.
In realtà, la soluzione potrebbe esserci, così come fu fatto qualche anno or sono nella medesima situazione.
L’ex Assessore Calenzo riuscì a spuntare la proroga basandosi su due presupposti: in primis la promiscuità del plesso con all’interno il Liceo ed il Convitto con le differenti competenze; difatti il Convitto Nazionale è gestito amministrativamente dal Comune di Sessa Aurunca che non ha ordinato, ad oggi, nessuna chiusura. Poi, un altro asso nella manica è la perizia sull’agibilità della struttura fatta dall’Ing. Giovanni Perillo che rassicurava sulla qualità strutturale dell’immobile.
Pertanto, il suggerimento che Generazione Aurunca invia al nostro Primo Cittadino che stamane sarà impegnato in una riunione per discutere questa problematica, è proprio questa.
Riuscire a raggiungere, almeno, una proroga fino alla fine dell’anno scolastico. Ci auguriamo che il nostro suggerimento sia accolto.
Intanto, buon lavoro a tutti.
GA