In queste ore si è aperto un acceso dibattito sia sulle pagine di #generazioneaurunca ma in tutto il web, sulla opportunità di aprire le scuole nel comune di Sessa Aurunca. Ciò perché il commissario Cantadori ha deciso di seguire l’indicazione istituzionale di apertura delle classi a differenza del vicinoro sindaco di Cellole Guido di leone che invece ha emanato un’ordinanza ad hoc di chiusura. Le famiglie, i cittadini del comune di Sessa Aurunca non hanno una visione uniforme, nel senso che ci sono Sì tanti contrari ma anche numerosi favorevoli alla riapertura. Per i contrari Il commissario non sta tenendo conto del monitoraggio parziale o inesistente dei contagi nell’ambito scolastico e del rischio seguente con la riapertura e di contatti che si determineranno. Per i favorevoli invece il problema è di non condizionare ancor di più i ragazzi, ormai esausti per la Dad, ma soprattutto ad una allontanamento deleterio dall’istituzione scolastica in presenza.

Tra i contrari, molte mamme hanno già minacciato di non mandare i propri figli a scuola, mentre al commissario giungono i complimenti di altri genitori che invece reputano questa decisione saggia.

Il dibattito proseguirà sicuramente, intanto una cosa è certa: che la confusione istituzionale creata dalla regione Campania è sempre più evidente, persino, rra un comune ed un altro a distanza di pochi chilometri.

GA

Categorie: Attualità