Sono pochi i personaggi del Territorio Aurunco che hanno ispirato le ricerche universitarie delle nuove generazioni. Gaetano Cerrito è sicuramente il personaggio vivente che ha goduto della maggior attenzione da parte degli studenti del nostro territorio. Sono ben tre le Tesi che sono state dedicate ed ispirate al Presidente di L’Altra Italia, simbolo di lotte a favore delo sviluppo turistico ed economico di Baia Domizia.
Molto interessante è stata la ricerca del dottor Matteo De Filippis laureatosi nel 2012\13 in Scienze Turistiche alla Facoltà Universitaria di Caserta con una tesi dal titolo: ” C’era una volta il Litorale Domitio. Gaetano Cerrito…una vita per la Riviera Domizia “, relatore prof. Paola Riccio. Uno spaccato interessante di ciò che fu il nostro Litorale nei momenti d’oro, luogo tra i più desiderati d’Europa per il turismo d’elite.
Estremamente interessante è la Tesi di Laurea della stimata concittadina dott.ssa Martina Montecuollo da Cellole per l’atto finale del corso di laurea in Progettazione e Gestione del Turismo Culturale della Facoltà di Lettere di Suor Orsola Benincasa di Napoli. Una tesi sulle politiche del Turismo dal titolo: ” Comunicazione e Marketing Territoriale: il Caso Baia Domizia. Gaetano Cerrito iniziative di cultura e spettacolo e battaglie sociale pro Baia Domizia “ relatori Prof. Lo Cicero e Prof. Farelli.
Una ricerca approdondita ed appassionante sul ruolo di Gaetano Cerrito nelle battaglie sociali che hanno contraddistinto la controversa storia di Baia Domizia a cavallo tra l’inizio degli anni ottanta ad oggi, oltre ad una fattiva illustrazione del marketing turistico della località balneare.
Infine, la terza tesi dedicata al nostro concittadino Cerrito, è stata allegata dalla dott.ssa Annamaria Garofalo, studentessa del Corso di Laurea del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali – Corso di Filologia Moderna – Geografia Storica. Il Titolo del lavoro è coinciso nella figura del protagonista: ” Gaetano Cerrito…una vita per Baia Domizia “. relatori prof. Conti e De Marco. Un compendio della intensa vita del personaggio, nelle sue molteplici attività ma con il faro puntato sempre sulla sua Baia Domizia.
L’indissolubilità del rapporto tra Cerrito e Baia Domizia emerge in tutte e tre le opere universitarie e lo si avverte ancora oggi con le iniziative ancora in cantiere.
Ecco perchè la sua voce emerge forte e decisa nel risvegliare quell’amore mai sopito per la meravigliosa Baia Domizia.

Alberto Verrengia per Generazione Aurunca