Nel Consiglio Comunale di venerdì prossimo, doveva essere votato un regolamento per gli NCC (noleggio con conducente – trasporto privato) che riprendeva vecchi schemi e, ahinoi, vecchi metodi clientelari.
Un testo di qualche anno fa, non adeguato ai tempi e che conteneva la norma per cui la licenza sarebbe potuta passare in maniera ereditaria.
Il Gruppo Consiliare di Generazione Aurunca, durante la Commissione consiliare, ha evidenziato i gravi danni che tale regolamento poteva creare al settore, all’uguaglianza lavorativa ed alle nuove generazioni.
Ha chiesto l’abrogazione della norma che permette all’intestatario della licenza di indicare il soggetto a cui cedere la stessa e, soprattutto, in base alla normativa in lavorazione del Milleproroghe, la limitazione dell’obbligo di autorimessa e l’ampliamento delle licenze e delle nuove forme di trasporto come UBER.
Il Presidente Schiavone, sicuramente il più sensibile alle innovazioni stante la giovane età, rispetto ai suoi colleghi di maggioranza, ha accolto la richiesta del consigliere Alberto Verrengia, rinviando il punto.
Dunque, il testo del regolamento sarà rivisto e regolato secondo criteri di trasparenza e di innovazione.
l’Avv. Verrengia è soddisfatto: “Dobbiamo ampliare i servizi di trasporto che, purtroppo, sono carenti nel nostro territorio. Ciò, soprattutto, dalla Stazione Sessa-Roccamonfina e per Baia Domizia. Bisogna ampliare le licenze, con trasparenza e permettendo alle nuove generazioni la possibilità di entrare del settore senza difficoltà.”